domenica 19 dicembre 2010

Gli Epiroti e i Macedoni non erano popoli ellenici (2)

-seconda ed ultima parte-

Quello che abbiamo detto degli Epiroti, possiamo sostenerlo anche per gli antichi Macedoni. È storicamente provato che, come gli Epiroti, anche questo popolo aveva una sua lingua, diversa da tutti i dialetti greci; aveva una sorta di governance che era completamente diversa da quella greca; aveva le sue leggi, i suoi usi e costumi, la sua organizzazione militare, che non aveva niente in comune con quella dell’Ellade. Per dimostrare questa tesi non faremo altro che rivolgerci alla storia. Iniziamo con Plutarco, che ci racconta come Alessandro Magno uccise il suo amico del cuore Clito:

Alessandro, ubriaco dal vino e dalla rabbia, uscì dalla sua tenda e parlò in lingua macedone alla sua guardia e ai suoi soldati. (traduzione libera).

Pashko Vasa 1825-1892

Pashko Vasa 1825-1892

Secondo diversi autori e storici, la lingua macedone era diversa da tutti gli altri idiomi che si parlavano in Grecia. Da questo si può evincere che Alessandro Magno non usava la lingua greca perché i Macedoni non lo avrebbero capito. La lingua che conoscevano e parlavano i soldati di Filippo II e Alessandro Magno non poteva essere che la lingua degli antichi Pelasgi, la stessa che si parlava in Epiro, quella che chiama shqipe l’aquila e che oggi si parla ovunque in Albania. In molti scritti antichi si menzionano gli Etoli che erano confinanti con l’Epiro; essi parlavano una lingua mista, un po’ greca ed un po’ pelasga, che veniva definita barbarica. Il motivo per cui parlavano un simile dialetto era che essi (gli Etoli) da un lato confinavano con la Grecia e dall’altro con l’Epiro. Questo dettaglio, che ci è confermato da tanti storici, rafforza la nostra tesi che la lingua degli Epiroti fosse la lingua dei Pelasgi e che questa lingua, come abbiamo detto precedentemente, fosse completamente diversa dai dialetti parlati nelle diverse regioni della Grecia.

La lingua greca era adoperata nell’alta società, nella quale la si studiava, come oggi la si studia in alcuni centri dell’Albania. È verosimile che nella corte di Filippo II e di Pirro i cortigiani, gli alti ufficiali e i governanti parlassero e scrivessero in greco e coltivassero la scrittura e la letteratura greche. Bisogna inoltre considerare che la lingua greca non era studiata solo in Epiro e Macedonia; questo idioma era diffuso in Asia e in Africa, cosi come a Roma e in tutta l’Italia. Questo succedeva perché il greco era la lingua all’avanguardia, la più idonea in quel periodo per collegare popoli differenti che avevano relazioni commerciali o politiche. Allora la lingua greca si studiava come oggi si studia il francese, che è diventato lingua universale*.

Nessuno può negare che gli Elleni abbiano raggiunto il punto più alto della gloria tramite il progresso della loro civiltà. La loro lingua era diventata la lingua liturgica di tutti. Non solo, la loro arte, le loro relazioni, le loro conoscenze li avevano innalzati al primo posto fra le antiche civiltà. Ma noi non crediamo che tutti coloro che parlavano la lingua greca fossero Greci o appartenessero al loro ceppo etnico. Quello che abbiamo scritto fino ad ora dimostra che gli Epiroti e i Macedoni erano dei popoli che avevano una comune provenienza come quella dei Etoli, degli Ioni, ecc. Fin dalla loro apparizione sulla scena politica, essi si erano tenuti separati dai Greci ed avevano formato una autonoma loro società. Erano popoli con caratteristiche che non avevano nulla in comune con la civiltà greca. Essi avevano una loro vita indipendente politica e sociale, e mai avevano avuto delle cause in comune con la Grecia, o simpatia per la sua politica.

L’unico elemento di affinità erano le divinità pagane. Ma queste divinità furono introdotte dai Pelasgi, e furono i Greci che “abbracciarono” il loro culto. I nomi di queste divinità hanno un significato chiaro e convincente nella lingua albanese.

* oggi la lingua “universale” è l’inglese.

Liberamente tratto dal libro E vërteta mbi Shqipërinë dhe shqiptarët dell’autore Pashko Vasa

11 commenti:

  1. vi posso confermare ke tutti i scritti trovati nella regione di macedonia tutte le tompe macedoni e tutti i monumenti di eta macedone sono di lingua greca.i macedoni parlavano un dialeto greco cosi come a korinto a creta a sparta e in tutta la regione ellenica.io sono greco macedone e sono stato tantissime volte in tutti i monumenti.una visita in questa regione vi fara capire le origini degli macedoni antichi.

    RispondiElimina
  2. Christos Manakas,
    Prima di scrivere palloni, leggi la storia dello tuo nuovo stato.E stato solo un stato antico, lo stato di Iliricum.
    E leggi anche la vera storia della nuova lingua Greca che e un prodotto artficiale della chiesa e' non ha niente a che fare con la vechia lingua greca. Leggi anche che lingue si parlavano nel tuo capitale solo 150 anni fa.

    RispondiElimina
  3. scusami ma sono veramente curioso per le cose ke scrivi..non sostengo ke i neogreci provengono dai greci antichi ma il noegreco non e la lingua piu vicina al greco antico???te lo dico perche sono greco ed ho studiato il greco antico.quindi posso capire ke ce una bella somiglianza.tu invece dici ke l albanese e la lingua da cui proviene l antico greco??poi un altra cosa ke non ho capito.le scritte sui monumenti macedoni non sono di greco antico??io ci sono stato e ti posso assicurare ke le potessi leggere anche se non avessi studiato il greco antico.
    cordiali saluti

    RispondiElimina
  4. Christo,
    Confonde l'alfabeto usato con la lingua usata, ed anche il nazionalismo con la linguistica.
    Anche se la lingua Vietnamese usa l'lfabeto latino, questo non vuol dire che e' una lingua latina, ma io penso che il vostro primo ministro aveva ragione quando diceva: "La Grecia è una grande ospedale psichiatrico". Sono sicuro che Lui sapeva gia' che l'alfabeto greco deriva' da un altro alfabeto.
    Per quanto riguarda il greco antico ed il greco moderno, mi ricordavi un mio amico, molti anni fa, quando lui domandi' il nostro proffesore: " Lei dice che loro sono la stessa lingua, ma perche sono completamente diverse and usano unita diverse per lo stesso oggetto, o azione?".
    Il professore diceva sempre:" Adesso cominciammo con il greco antico, dopo un ora continueremo con il greco moderno". Lui mai spiegava nello stesso tempo le due lingue. La possibilita di essere preso in giro era troppo alta.
    Christo, l'ignoranza linguistica è finita.

    RispondiElimina
  5. Che cosa è greco-centrismo?
    La convinzione che la etnicità Greca, cultura&lingua sono superiore alle altre- The belief that Greek ethnicity, Greek culture and Greek language are superior to others based on their own values.

    RispondiElimina
  6. Gli studiosi greci centrici che non vogliono conoscere
    un‟altra civiltà, in contrasto con fatti storici ed archeologici
    dicono che erano greci. Allora possiamo dare risposta queste
    domande?
    1.-Perche la civiltà “Dorè” distruggeva questo “Achè” (akè)
    nel momento che i Dori venivano in Mychena? Non erano
    greci sia loro che questi?
    2.-Perchè i greci achèas (akèas) avevano una cultura alla
    fine nell‟ XIII-XI secolo prima di nuova era, invece i greci
    dori erano completamente sotto-civilizzati? Non erano i
    greci un popolo con cultura?
    3.-Come possiamo spiegare che i greci “Dor” distruggevano
    ogni cosa che trovarono lì e al posto dei palazzi grandiosi di
    Mychena (Mykena) e di Creta (Kreta) cominciano a sorgere
    casolari di fieno dall‟ XI-VIII secolo prima della Nuova Era,
    quando i greci escono nella storia come molto civilizzati?
    Come si spiega questa mancanza grande di cultura? 22
    4.-Perché la scrittura lineare “B” di Michena (Mikena), che
    è decifrato dagli studiosi, non può essere tradotta in lingua
    greca nuova neanche questa vecchia e in nessun dialetto
    suo, pero solo con albanese?
    5.-Come si spiega che dai dati archeologici c‟è la stesa
    cultura tra Troia, Michena (Mikena) e Creta (Kreta)?
    Queste sono le domande che gli storici seri devono fare a
    se stessi, per trovare la verità storica per non fare storia
    secondo le loro simpatie, però secondo i fatti dei greci
    antichi sulla quale è appoggiata la storiografia antica. Perché
    questi storici, quando arrivano nella verità, passano a fianco
    tutti i fatti che anche i greci hanno detto, parlando senza
    certezze?

    RispondiElimina
  7. CERTO CHE NO,SECONDO UNA FONTE DELLA STORIA DEL IMPERO ROMANO UNRV.COM GLI EPIROTI PER DI PIU ERANO ILIRI ELENIZATI DA MOLTI SECOLI a.c.
    CHI E' CHE DICE CHE SAREBBERO ALBANESI,
    LA STESSA FONTE SOSTIENE CHE GLI ILIRI SI DIVIDEVANO TRA LORO IN ITALICI,ELENICI,TRACHICI ecc.
    GLI ILIRI CHE PRESENTAVANO FORTI LEGAMI CON IL MONDO ELENICO ERANO I CAONI ED I MOLOSSI(EPIROTI).ALLORA COME GLI ALBANESI PROVENGONO DAGLI EPIROTI? SI SBAGLIA FORSE ?

    RispondiElimina
  8. E da dove vengono secondo te? Dalla Luna?. C’e la possibilita che la storia é inventata amico mio, ma tu non lo puoi mai sapere, perche c'hai una preferenza preconcetta. Il problema viene dal momento che ti hano convinto che le cose della storia sono 100% verita’. Nessuno puo sapere quante volte i gruppi hano cambiato il loro nome? . Vai a biblioteca a legere che gli Epirioti non parlavano la lingua antica greca. Perche? Perche parlavano una lingua molto piu vechia. Che puoi dire per gli australini? Loro non parlavano perche non c’avevano la lingua greca vicina. Ma vai a leggere gli giornali. Non é pane per te questa. La lingua é nata molto prima, che tu nemmeno puoi imaginare.

    RispondiElimina
  9. Greco pazzo vai a vedere bene le tue origini che pure tu sei albanese

    RispondiElimina
  10. La lingua di Alessandro Magno - Macedone!!

    Alessandro Magno è il figlio di Filippo II che era traco è Olimpia printesa pelasgica.
    Informazioni in quella che riguarda la lingua pelasgo-traca troviamo dagli autori romani
    Plauto e Quintiliano , citato da Nicholas Densuşianu in " Prehistoric Dacia " , e gli autori greci Platone e Socrate.Dopo autori romani , Pelasgi Traci nell'antichità parlavano latino volgare ( barbaro ) .Questa lingua era un dialetto chiamato arameic o aramic che si parlava in Makedonia e nelle isole dell'Egeo e dell'Asia Minore. Dialetto era - ed è - simile con la lingua Makedon- Aromanian parlata oggi da Makedon-Aromanians in Macedonia e nella diaspora .Troviamo evidenza del linguaggio di Alessandro e soldati dell'esercito macedone in atto di condanna di Filote , macedone leader di cavalleria :Filote è stato accusato di partecipare a un complotto organizzato contro Alessandro ; è stato provato prima militare e Alessandro parlavano accusa. Per difendere , Filote è stato chiesto in che lingua vuole parlare : lingua DADE (cioè nativo) o in un'altra lingua ? La risposta è stata questa : " . Voglio parlare un'altra lingua , perché ci sono , oltre al macedone , e molti stranieri , che credo sarà capire meglio quello che ho detto " A questa risposta , Alexander ha risposto , "per vedere dove ha ottenuto Filote ? Considerato lingua Dade degradante "In effetti , è stato Aromanian !Uno dei leader del macedone Esercito, Bolon ,a rilatato il comportamento di Filote.Quando i soldati vennero a lui per risolvere i problemi , anche se Filote era Makedon- Aromanian e Makedon- Armani e la lingua madre , chiedendo interpreti di tradurre in greco quello che dicono . Per quelli riportati da Bolon , Alexander ha detto , "per vedere da dove proviene Filote si vergogna e malata lingua madre" ( Quinto Curzio Rufo , VI , 9 , 272 ) . Le parole di Alessandro per capire che la corte dei re macedoni Pela Aromanian lingua , parlavano e falangisti parlano macedone e adesso tutti Aromanians , ovunque si trovino : in Macedonia , in altre parti del continente europeo , Canada o Stati Uniti ! Aromanian era nell'antichità - e ora è una lingua unificata che non è cambiato molto .

    RispondiElimina
  11. Chi è Alessandro Magno?
    Come sappiamo è il figlio di Filippo II, rè di Macedonia e Olimpia la figlia di Neoptolem il Rè di Molesia,è Molosiana di sangue di Achille , la donna macedone di Epiro.Era una donna molto bella,misteriosa e orgoliosa con tanta sete di accedere ad potere.Alexandro Magno è una persona storica si sta parlando di se per oltre 2300 anni,tanti storici della Grecia, Romania , Repubblica di Macedonia dicono che Alessandro è greco .. Grecia ha fatto molta propaganda e le persone che non sono ben informati ritengono che Alessandro è Greco.In America dove hanno realizzato diversi film su la storia di Alessandro Magno che indossa abiti toga bianca greca con tute come i vestiti in Epiro.In Makedonia non indossavano cosi vestiti,perché il clima era freddo, vestiti con abiti shiac ( ABA ), così come li videro i Persiani , quando stavano combattendo con l'esercito makedone.La domanda è a che nazione appartiene Alessandro Magno ... Grecia , la Bulgaria , la Repubblica di Macedonia,anche Turci, forse Romania .Alessandro Magno appartiene alla Makedonia Antica è Makedonia Antica ,con il aiuto della Romania e in modo rapido è stata divisa nel 1913.Grecia,Albania.Bulgaria e Yugoslavia.Alessandro Magno è il nostro Makedoni - Armani(Macedonia Arumeni come siamo conosciuti)appartiene a noi è noi siamo seguaci Pelasgo - Tracians.Nome Armàn è sinonimo di Makedonean , o Makedonean - Armàn,semplice Armàn.Da oltre 4000 anni fa, il nome Makedonian identifica con Armani ( Traci ), che sin dai tempi di rè Filippo II, che occupa il territorio tra l' ovest di Mount Gram , a est del fiume Mesta , a nord dei Monti Balcani e sud del Thessalia.Con le guerre di Filippo II amplia lo spazio territoriale del regno , di conseguenza, come dicono gli storici , il nome makedonians fosso noto Traci che vivono nella antica Makedonia.Makedon - Armàn ha identità etnica da più di 4000 anni , la nostra lingua è la lingua più antica parlata in Europa , è immutata per oltre 4000 anni ( stessa lingua del 95 % ), .Alessandro Magno non è greco, non è mai stato greco,non sarà mai greco.Makedon - Armàni sono unici che hanno mantenuto dai loro antenati indo-europei,lingua,heraldica, toponomastica, porto popolare,la mitologia,con i cambiamenti imposti dalla religione ortodossa o di una parola Armànii-makedoneni = Makedoni Antichi.Paesi Europei che hanno ereditato la cultura e la civiltà dei nostri antenati,ci hanno mantenuto al buio e si nega la loro genesi.Attualmente hanno l'obbligo morale di intervenire per fermare il genocidio etnico e culturale subito da questo popolo Archaico erede della cultura traco- pelasgica:In Grecia non hanno alcun diritto sono considerati greci latinizzati,Bulgaria è Albania nulla e in Romania per legge dal 2013 sono considerati rumeni e che parlano un dialetto rumeno.

    RispondiElimina