mercoledì 30 marzo 2011

Due anni

Di Adele Pellitteri

Oggi è un giorno speciale per questo blog. Sarebbe stato inappropriato che il maggiore referente scrivesse qualcosa per esaltarne i contenuti e le potenzialità, pertanto ho accettato la piacevole incombenza.

Sebbene io sappia che è opportuno che vi parli del blog, e dei numerosi sostenitori accumulati nei due anni appena trascorsi, non intendo farlo.

Non lo faccio perché i contenuti sono noti. La lingua albanese è un enigma per moltissimi linguisti, e gli studiosi che hanno cercato di dare spiegazioni impopolari si sono ritrovati code sterminate di detrattori pronti a manifestare un giusto/ingiusto dissenso. E poi perché non sono un’esperta, rischierei un fastidioso fuori tema. E infine se vi facessi un lungo e elaborato sunto dei contenuti trattati dal blog da due anni a questa parte, perderei l’occasione di rendere il post del suo anniversario veramente speciale.

Mi accingo dunque a introdurre il vero argomento: il blogger.

Si tratta di un giovane albanese, come ce ne sono molti. Il suo nome è Elton. Vive e lavora a Palermo. È uno di quei figli dell’Aquila che continua ad amare la sua terra e la sua lingua con una passione e una devozione invidiabile. Il suo contributo consente di saperne di più su una lingua che ha affascinato migliaia di studiosi proprio per la sua enigmaticità. Il suo blog è enigmatico, come lui, Elton, a volte un enigma anche per se stesso. Eppure, sebbene ci siano momenti in cui è faticoso vivere la sua vita, la forza di volontà che alimenta la sua esistenza non ha eguali. Si tratta di una volontà appassionata, non costretta, alimentata da letture complesse e insolite. È un personaggio insolito, Elton, e per questo ha un fascino capace di catturare l’ascoltatore o il lettore.

Lui cattura, Elton. Lo fa con un’idea che ha una forza decisa, un po’ collerica a volte, ma sempre rispettosa.

Non intendo andare oltre. Un enigma è affascinante solo perché è un enigma. Se lo sciogli, perde il fascino che ha faticosamente accumulato. Pertanto concludo invitandovi sempre più numerosi alla lettura del blog, delle sue testimonianze e dei punti di vista raccolti. Adesso sapete qualcosa in più sull’uomo che ne è il principale regista. Davvero molto poco, lo so. Ma vi basti sapere che è un uomo con un’idea. E in tempi di magra come questi, è davvero rassicurante che ce ne siano ancora.

I miei più calorosi auguri per questo giorno speciale, Elton.

Adele

Link versione albanese: Dy vjet

Nessun commento:

Posta un commento